News

© Adrian Moser / BAK

Ursina Lardi vince il Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2017

ll Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2017, massimo riconoscimento teatrale a livello nazionale, è stato assegnato alla attrice grigionese Ursina Lardi. La consegna da parte del consigliere federale Alain Berset e del co-presidente della SSST, Andreas Härter, è avvenuta il 24 maggio in occasione dell’apertura della quarta edizione dell’Incontro del Teatro Svizzero presso il LAC Lugano Arte e Cultura.

Ursina Lardi, nata a Samedan nel 1970 e cresciuta a Poschiavo, vive a Berlino. Tra le attrici più versatili e apprezzate dell’area germanofona e oltre i suoi confini, su raccomandazione della giuria federale del teatro viene insignita del Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2017 per le sue eccezionali doti recitative e la radicalità della sua arte.

Ottiene ingaggi in teatri di Düsseldorf, Francoforte, Hannover, Amburgo e Berlino e lavora con celebri registi teatrali del calibro di Romeo Castellucci, Einar Schleef, Thorsten Lensing, Katie Mitchell e Milo Rau. Dal 2012 fa parte della compagnia stabile della Schaubühne di Berlino, sotto la direzione artistica di Thomas Ostermeier. Tra i suoi ruoli cinematografici più noti, quello di una donna incinta di nome Lena in «Traumland» di Petra Volpe (2013), per il quale ha ricevuto il Premio del cinema svizzero nella categoria di migliore interprete femminile, e della baronessa Marie Louise in «Il nastro bianco» di Michael Haneke (2009).

Il Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart ha un valore di 100 000 franchi e porta avanti la tradizione dell’Anello Hans Reinhart, premio istituito dalla Società Svizzera di Studi Teatrali (SSST) nel 1957 e assegnato fino al 2013. Quest’anno la SSST consegna per la sessantesima volta un Anello Hans Reinhart, realizzato su misura per la vincitrice. Ne documenta inoltre l’attività artistica nell'ambito della collana «MIMOS. Annuari svizzeri del teatro» che, grazie ai suoi contributi in tedesco, francese, italiano e inglese rende le informazioni accessibili a un vasto pubblico. L’edizione 2017 è attesa per l’autunno.

Photo © Adrian Moser / BAK

Un folto pubblico al dibattito a Lugano

Per festeggiare i 60 anni dell’Anello Hans Reinhart, il 25 maggio 2017 la Società Svizzera di Studi Teatrali ha organizzato una tavola rotonda nell’ambito dell’Incontro del teatro svizzero. Il dibattito plurilingue, che si è svolto al LAC Lugano Arti e Cultura, è stato seguito da un folto pubblico proveniente da tutta la Svizzera. Tre artisti insigniti dell’Anello Hans Reinhart – Gardi Hutter, Giovanni Netzer e Omar Porras – hanno discusso con i critici teatrali Andreas Klaeui e Pierre Lepori su questioni come l’impatto di riconoscimenti nazionali nella variegata e frastagliata scena teatrale elvetica o le possibilità per incentivare maggiormente gli scambi interregionali e internazionali.

Spielwiesen des Globalen: 2. Band der Reihe "itw: im dialog" erschienen

»itw : im dialog« wirft in regelmäßig erscheinenden Ausgaben einen Blick auf Ästhetiken, Tendenzen und Themen des internationalen Gegenwartstheaters.

Der zweite Band, das Buch zum Symposium »itw : im dialog – Spielwiesen des Globalen«, reflektiert die Funktion von internationalen Theaterfestivals, Gastspielhäusern und spezifischen Theaterproduktionen. Im Fokus stehen hierbei die ästhetischen, kulturpolitischen sowie die gesellschaftlichen Dimensionen des gegenwärtigen Theaters.

Das Buch versammelt Vorträge, Gespräche mit KünstlerInnen und Aufführungsanalysen zeitgenössischer Inszenierungen und Performances von Christophe Meierhans, Ontroerend Goed, Robbert&Frank/Frank&Robbert, Schick/Gremaud/Pavillon, Tom Struyf, TricksterP und White on White. 

L Zum E-book

MIMOS 2016: vernissage del libro alla Rote Fabrik

La presentazione dell'attuale edizione di MIMOS. Annuario svizzero del teatro , dedicata al Theater HORA, ha avuto luogo il 13 gennaio 2017 alla Rote Fabrik di Zurigo. La musica della HORA'BAND ha allietato la serata e il folto pubblico ha avuto anche la  possibilità di assistere alla versione pilota della nuova produzione di HORA Gespräche über Gott (Dialoghi su Dio).

L Impressioni della presentazione di Mimos 2016 a Zurigo

Fresco di stampa: MIMOS 2016!

Curati da specialisti del settore e riccamente illustrati, i volumi plurilingui della collana MIMOS. Annuario svizzero del teatro sono rivolti a ricercatori come pure a un vasto pubblico.

L'edizione 2016 è dedicata all’ampio ventaglio dell’espressione artistica e all’evoluzione più recente del Theater HORA. Il gruppo zurighese, fondato nel 1993 come laboratorio artistico per persone con una disabilità mentale, è divenuto oggi una «Libera Repubblica» alla conquista della scena internazionale.

L Ordinate il libro nell'online-shop dell'editore Peter Lang
Theatre HORA

Anello Reinhart 2016 a Theater HORA

La compagnia Theater HORA di Zurigo è la vincitrice del Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2016. Attribuendo il premio, l’Ufficio federale della cultura distingue un’istituzione che da un quarto di secolo permette alle persone con disabilità mentali di fare teatro a livello professionale. L’importante riconoscimento è stato consegnato in presenza del consigliere federale Alain Berset sul palco del Théâtre de Carouge di Ginevra. La consegna dei Premi svizzeri di teatro si è svolta durante l’inaugurazione della terza edizione dell’Incontro svizzero dei teatri, ospitato per la prima volta nella Svizzera francese.

Su raccomandazione della giuria federale del teatro, l’Ufficio federale della cultura attribuisce il maggiore riconoscimento teatrale nazionale alla compagnia Theater HORA per la prospettiva globale che coinvolge persone con disabilità mentali. Theater HORA non fa concessioni di alcun genere, tantomeno artistiche, ed è oggi conosciuto ben al di là dei confini nazionali. Fondato nel 1989 dal pedagogo teatrale Michael Elber, dal 2003 fa parte della fondazione Züriwerk. Dal 2009 Theater HORA permette a persone con disabilità mentali di seguire una formazione teatrale riconosciuta. Nel 2013 lo spettacolo «Disabled Theater», diretto dal coreografo francese Jerôme Bel, è stato invitato agli Incontri teatrali di Berlino e ha ricevuto un Premio svizzero di danza. Da allora Theater HORA è in tournée in tutto il mondo. 

Tagung "Portraits de spectateurs de théâtre"

Vom 14. bis 15. April 2016 findet an der Uni Lausanne eine Tagung zum Thema "Portraits de spectateurs de théâtre: faire oeuvre de réception". Diese Tagung wird von der Schweizerischen Gesellschaft für Theaterkultur (SGKT) und von der SAGW unterstützt. Bekannte Forscher aus dem französischen Raum nehmen teil. Sie referieren und debattieren über die Rolle und die Funktion des Zuschauers heute und in der Geschichte.

L Link zur Webseite der Tagung

Fresco di stampa: l'Annuario svizzero del teatro 2015 su Rimini Protokoll!

Il 15 dicembre 2015, alla Kaserne Basel, la Società Svizzera di Studi Teatrali ha presentato il nuovo volume della sua collana MIMOS. Annuari svizzeri del teatro. La pubblicazione quadrilingue è interamente dedicata al collettivo teatrale Rimini Protokoll, vincitore del Gran Premio svizzero del teatro / Anello Hans Reinhart 2015. Nell’ambito della presentazione del libro è stato proiettato anche un documentario sul progetto interattivo Welt-Klimakonferenz, realizzato da Rimini Protokoll sulla politica climatica internazionale. Al termine della proiezione Stefan Kaegi, membro del collettivo teatrale, ha discusso con il pubblico. La manifestazione è stata organizzata in stretta collaborazione con l’Ufficio federale della cultura e la Kaserne Basel.

Ordinate il libro nell'online shop dell'editore Peter Lang: QUI

L Impressioni del vernissage del libro alla Kaserne di Basilea

Erster Band der Reihe itw : im dialog - Forschungen zum Gegenwartstheater online verfügbar

Der erste Band Arbeitsweisen im Gegenwartstheater der neuen theaterwissenschaftlichen Reihe itw : im dialog – Forschungen zum Gegenwartstheater, hg. von Beate Hochholdinger-Reiterer (ITW, Universität Bern), steht ab sofort auf der Plattform BOP (Bern Open Publishing) als Open Access zur Verfügung.

Arbeitsweisen im Gegenwartstheater, hg. von Beate Hochholdinger-Reiterer, Mathias Bremgartner, Christina, Kleiser und Géraldine Boesch, ist das Arbeitsbuch zum Symposium itw : im dialog – Arbeitsweisen im Gegenwartstheater, das im Mai 2014 vom Institut für Theaterwissenschaft der Universität Bern in enger Zusammenarbeit mit der Schweizerischen Gesellschaft für Theaterkultur und dem Berner Theaterfestival AUAWIRLEBEN organisiert wurde.

Der Band versammelt Vorträge, Gespräche mit Künstler/innen sowie Aufführungsanalysen zeitgenössischer Inszenierungen aus der Ausgabe 2014 von AUAWIRLEBEN. Mit Beiträgen von Annemarie Matzke, Barbara Gronau, Sandra Umathum, Philipp Schulte, Karin Nissen-Rizvani und Gesprächen mit Alexander Devriendt und Joeri Smet (Ontroerend Goed), Sebastian Brünger (Rimini Protokoll), Tomas Schweigen (FADC/Theater Basel) und Sabine Harbeke (Autorin/Regisseurin).

L Hier können alle Beiträge kostenlos abgerufen werden
esense GmbH