Lingue e culture

Tema di interesse prioritario «Lingue»

Lingue nazionali
In considerazione della posizione della Svizzera in Europa, l'ASSU intende portare un contributo scientifico alla discussione sulle lingue nazionali. In primo luogo il compito dell'ASSU consiste nel raccogliere le principali e più attuali acquisizioni della ricerca e divulgarle in modo comprensibile e sintetico; l’ASSU vuole quindi presentare lo stato attuale della realtà linguistica, una realtà che si manifesta nell'uso, nella padronanza e nelle effettive competenze della lingua.
In secondo luogo l'ASSU vuole portare regolarmente nel dibattito pubblico le nuove e più recenti conoscenze inerenti sia all'acquisizione di competenze linguistiche, sia all'efficacia delle diverse modalità di apprendimento e di insegnamento. In terzo luogo, l'ASSU vuole prendere in considerazione la dimensione politica della questione delle lingue.

Multilinguismo
La Svizzera, anche in quanto paese d'immigrazione, è caratterizzata dal multilinguismo. Il tema della competenza linguistica degli immigranti è spesso problematizzato e correlato al tema dell'integrazione; l'ASSU vuole affrontare il tema dell'integrazione linguistica, considerando i significati che questo assume in un paese altamente globalizzato e economicamente ben posizionato.

L'italiano in Svizzera
Particolare attenzione è dedicata alla posizione dell'italiano a scuola (livello secondario II), nel settore dei servizi (terziario), così come nell'amministrazione pubblica. È inoltre auspicabile, se non necessario, che la questione delle lingue nazionali sia trattata anche nella prospettiva del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Tema di interesse prioritario «culture»

Consapevolezza nazionale: l'immagine che la Svizzera ha di sé
L'ASSU attribuisce un particolare valore alla consapevolezza che la Svizzera ha di sé in quanto paese a contatto con tre grandi nazioni culturali. Con il sostegno della comunità scientifica e della sua rete di esperti, si vuole mettere in risalto, per esempio con il ciclo di manifestazioni «La Svizzera esiste, la Svizzera non esiste», le differenti costruzioni identitarie, le rappresentazioni e le immagini della Svizzera. A questo proposito ci si vuole interrogare sui differenti modelli di riferimento e le loro implicazioni, così come sull'organizzazione dei rapporti sociali e sulla posizione della Svizzera in Europa.

Le lingue nazionali danno forma all'identità?
Inoltre è interessante sapere se e come le lingue nazionali, soprattutto in una situazione di diglossia, contribuiscano a dare forma all'identità. Ci si vuole interrogare sulla questione della consapevolezza delle svizzere e degli svizzeri rispetto ai tre livelli dello Stato federale. A ciò si lega strettamente la questione di sapere se e a quali condizioni le differenze linguistiche e culturali siano pertinenti a livello politico e come tali differenze influiscano sulla concezione della società e dello stato.

Multiculturalismo o intercultura?
Nel dibattito sulla sostenibilità del multiculturalismo, numerosi indizi mostrano come, da un lato, questo non porti che a una variante superficiale e "cinicamente culinaria", da consumarsi nel semplice piacere dell''esotico' sotto casa; dall'altro lato il multiculturalismo acutizza le differenze tra 'noi' e gli 'altri', sebbene siano prima di tutto le specificità che ci auto-attribuiamo ad essere riflesse nello specchio dell'altro. Il multiculturalismo contribuisce così meno alla convivenza sociale di quanto non favorisca l'esclusione e l'emarginazione e di quanto incoraggi, di conseguenza, l'emergere di società parallele reali o fittizie. Il concetto di intercultura sembra, invece, più promettente, poiché ha come presupposto gli individui nelle loro differenze e tiene conto della diversità, delle specificità e delle tendenze all'interno di una collettività culturale o religiosa, reale o fittizia; il concetto di intercultura smonta così un 'noi' che si vorrebbe omogeneo.

Obiettivi

  • Mantenere e promuovere la diversità linguistica e culturale in Svizzera;
  • Contribuire alla percezione delle diverse sfumature presenti nella collettività;
  • Discutere criticamente il concetto di collettività attraverso la messa in rilievo delle diversità interne;
  • Contribuire alla comprensione culturale e religiosa;
  • Fornire consulenze, prese di posizione e raccomandazioni;
  • Incoraggiare il dialogo tra scienza, politica, economia e pubblico sui temi della diversità culturale e linguistica pertinenti per la società.


Per conseguire questi obiettivi, l'ASSU, in collaborazione con la comunità scientifica, le istituzioni e le organizzazioni partner dell'ambito «Lingue e culture», elabora progetti, organizza eventi, redige pubblicazioni, schede informative e prese di posizione.

Aktuelles

www.lang-lit.ch

The Portal for Language and Literature Studies (lang-lit.ch) provides you with abundant information about philological studies and research in Switzerland.
Prospective studens can browse the database of study programmes to find out which language and literature subjects you can study in Switzerland. Additionally, you will find tips on how to choose a field of study and pointers on career opportunities for graduates of language or literature studies.
For researchers, the internet portal provides information about current events, an overview of the new publications as well as insight into ongoing research projects.

L lang-lit.ch

Altre Informazioni

Suisse – Société multiculturelle
Dal punto di vista dei giovanni di oggi

Questo Studio verte sul tema molto vasto della diversità linguistica e culturale. È un argomento trattato quasi quotidianamente dai media, spesso ricorrente nel dibattito politico, sia che si parli dell'insegnamento delle lingue nazionali sia del riconoscimento delle comunità linguistiche minoritarie a livello confederale o, naturalmente, dell'integrazione dei migranti.

Queste sfide ci riguardano poiché sono principalmente politiche e poiché la globalizzazione le ha profondamente modificate. La diversità linguistica e culturale è un tema che non può essere ignorato, né dalla ricerca né dalla politica né dai media.

L Zur Publikation

ch-x

Die Pubikation ist ein Ergebnis der Erhebung ch-x. Die Eidgenössischen Jugendbefragungen ch-x befragen in Zweijahreszyklen alle stellungspflichtigen Männer (zirka 30’000 19-jährige) sowie rund 2400 19-jährige Frauen und Männer, seien es nun Schweizer oder in der Schweiz lebende ausländische junge Erwachsene zu einem definierten Thema.

Die Ergebnisse der Befragungen werden wissenschaftlich aufgearbeitet und sind im Buchhandel erhältlich.

Concorso - Chi ci capisce è bravo!

Il Forum per l’Italiano in Svizzera lancia un concorso indirizzato alle cittadine e ai cittadini svizzeri o residenti in Svizzera, con lo scopo di rendere visibile e valorizzare la presenza dell’italiano nel contesto del plurilinguismo elvetico.

Tutte le informazioni sulle attività del Forum e il regolamento del concorso si trovano su: www.forumperlitalianoinsvizzera.ch

What's up Switzerland?

What's up Switzerland? ist ein SNF-finanziertes Sinergia-Forschungsprojekt, welches von Elisabeth Stark geleitet wird (estark@rom.uzh.ch). Laufzeit des Projekts ist 1.1.2016 – 31.12.2018.

Das Projekt ist nicht kommerziell und hat keinerlei wirtschaftlichen Beziehungen zu Whats App oder zu Facebook. Daran beteiligt sind die Universitäten Zürich (Elisabeth Stark, Christa Dürscheid), Bern (Crispin Thurlow, Silvia Natale), Neuchâtel (Federica Diémoz) und Leipzig (Beat Siebenhaar).

Forschungsfragen des Gesamtprojekts sind:

1. Wie sehen Schweizer WhatsApp Chats aus? Gibt es Unterschiede zwischen Schweizer SMS und Schweizer WhatsApp Chats in Bezug auf sprachliche Strukturen, Bildgebrauch im weiteren Sinne, (Recht-)Schreibung, registerspezifischen Stil, Individualität vs. Akkommodation? Wie sind diese Unterschiede begründet?

2. Was wird in Bezug auf die Forschungsfrage 1 gesagt/getan, wenn Anwender und Medien (über) WhatsApp Chats schreiben?

Die 4 Subprojekte untersuchen folgende Bereiche:

  • Sprache(n) in WhatsApp: Argument-Drop und verbale Periphrasen
  • Visuelle Aspekte in WhatsApp: Emojis und graphische Besonderheiten
  • Individuen in WhatsApp
  • Kultureller Diskurs und die soziale Bedeutung der mobilen Kommunikation

Im Rahmen dieses SNF-Projekts veranstalten die Universitäten Neuchâtel, Zürich und Bern die erste internationale Konferenz unter dem Titel «Visuelle Kommunikation in den neuen Medien/über die neuen Medien»: http://www2.unine.ch/vinm2017

L http://www.whatsup-switzerland.ch/index.php/de/
esense GmbH